COLLABORATORI DEL D.S.

Collaboratori del DS

primaria-infanzia: ins. Turco M.

secondaria primo grado: prof. Vignoso F.

 

Coadiutori di plesso

plesso primaria Vassalle: Ins. Righetti M.

plesso Infanzia Riboli : Ins. Boni C.

plesso Infanzia Colombo: Ins. Chiesa C.

plesso Secondaria I grado: prof.ssa Lodi 

 

D.lgs n. 165/2001: l’art. 17, comma 1 bis prevede che i dirigenti, per comprovate e specifiche ragioni di servizio, possono delegare per un periodo di tempo determinato, con atto scritto e motivato, alcune delle competenze comprese nelle proprie funzioni (curare l’attuazione dei progetti e delle gestioni ad essi assegnati dai dirigenti degli uffici dirigenziali generali, adottando i relativi atti e provvedimenti amministrativi ed esercitando i poteri di spesa e di acquisizione delle entrate; dirigere, coordinare e controllare l’attività degli uffici che da essi dipendono e dei responsabili dei procedimenti amministrativi, anche con poteri sostitutivi in caso di inerzia; provvedere alla gestione del personale e delle risorse finanziarie e strumentali assegnate ai propri uffici) a dipendenti che ricoprono le posizioni funzionali più elevate nell’ambito degli uffici ad essi affidati (nella scuola direttore sga e docenti). L’art. 25 prevede la possibilità per il dirigente scolastico di avvalersi nello svolgimento delle proprie funzioni organizzative e amministrative di docenti da lui individuati, ai quali possono essere delegati specifici compiti. 

Articolo 34 CCNL 2006-2009 – Attività di collaborazione con il dirigente scolastico 1. Ai sensi dell’art. 25, comma 5, del DLGS n.165/2001, in attesa che i connessi aspetti retributivi siano opportunamente regolamentati attraverso gli idonei strumenti normativi, il dirigente scolastico può avvalersi, nello svolgimento delle proprie funzioni organizzative ed amministrative, di docenti da lui individuati ai quali possono essere delegati specifici compiti. Tali collaborazioni sono riferibili a due unità di personale docente retribuibili, in sede di contrattazione d’istituto, con i finanziamenti a carico del fondo per le attività aggiuntive previste per le collaborazioni col dirigente scolastico di cui all’art. 88, comma 2, lettera e).

D.lgs n. 81/2006 art.16 prevede la delega di funzioni in materia di sicurezza con precise indicazioni e limiti.

L.107/2015 c.83. Il dirigente scolastico può individuare nell'ambito dell'organico dell'autonomia fino al 10 per cento di docenti che lo coadiuvano in attività di supporto organizzativo e didattico dell'istituzione scolastica. Dall'attuazione delle disposizioni del presente comma non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.
 

 

 

 


 

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e analytics.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie